L’amore del Padre è stato riversato nei nostri cuori

  «Mentre stava compiendosi il giorno della Pentecoste … Apparvero loro lingue come di fuoco, che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, e tutti furono colmati di Spirito Santo» (At 2,1-11) «Fratelli, camminate secondo lo Spirito e non sarete portati a soddisfare il desiderio della carne» (Gal 5,16-25) «Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal … Continua a leggere

Cè un altro mondo

«C’è un altro mondo. Il suo tempo non è il nostro tempo, il suo spazio non è il nostro spazio; ma c’è. Non si può situarlo, né assegnargli una localizzazione in alcun posto del nostro universo sensibile: le sue leggi non sono le nostre leggi; ma c’è lo l’ho visto, con lo sguardo dello spirito, slanciarsi, quale “folgorazione silenziosa”, trascendenza … Continua a leggere

Santa Margherita da Cortona (Terziaria Francescana)

Nulla è perduto, se si ama davvero: si può così sintetizzare l’esperienza avventurosa e peccatrice di Santa Margherita da Cortona, che, proprio grazie all’amore, riesce a dare una svolta alla propria vita fino a raggiungere le vette del misticismo e della carità più pura ed illuminata. Nasce nel 1247 a Laviano, un paesino a mezza strada tra Montepulciano e Cortona, … Continua a leggere

Io ho scelto voi!

«In verità sto rendendomi conto che Dio non fa preferenze di persone, ma accoglie chi lo teme e pratica la giustizia, a qualunque nazione appartenga» (At 10,25-27.34-35.44-48) «In questo sta l’amore: non siamo stati noi ad amare Dio, ma è lui che ha amato noi e ha mandato il suo Figlio come vittima di espiazione per i nostri peccati.» (1Gv … Continua a leggere

«Rimanete nel mio amore» Gv 15,9

«Il capitolo 15 di Gv ci avvicina al Cristo. Il Padre, essendo il vignaiolo, deve potare il tralcio perché dia frutto, e il frutto che dobbiamo produrre nel mondo è bellissimo: l’amore del Padre e la gioia. Ognuno di noi è un tralcio. Quando andai l’ultima volta a Roma, volevo dare qualche piccolo insegnamento alle mie novizie e pensai che … Continua a leggere

«Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso!» (Lc 12,49)

Nell’Antico Testamento il fuoco simbolizza la Parola di Dio pronunciata dal profeta. Ma anche il giudizio divino che purifica il suo popolo, passando in mezzo ad esso. Così è la Parola di Gesù: essa costruisce, ma contemporaneamente distrugge ciò che non ha consistenza, ciò che deve cadere, ciò che è vanità e lascia in piedi solo la verità. Giovanni Battista … Continua a leggere